Repubblica centrafricana

Lunedì 11 novembre, Mahamat Abass Sidiki, leader del Gruppo ribelle centrafricano 3R, ha accettato di deporre le armi e partecipare al processo di Disarmo, Smobilitazione, Reintegrazione e Rimpatrio. Lo ha dichiarato il ministro centrafricano Maxime Mokom, secondo il quale, Abass Sidiki e più di 200 dei suoi elementi hanno ceduto volontariamente le loro armi. Inoltre, il leader ribelle dovrà lasciare la sua base nella città di Koui (nordovest) per recarsi a Bouar nell’ovest del paese.

Lo scorso settembre, di fronte alla caparbietà di Abass Sidiki di non abbandonare le sue posizioni oltranziste, erano intervenuti i peacekeeper delle Nazioni Unite della missione MINUSCA. Intervento che aveva provocato la fuga di molti ribelli da Koui verso il nord-ovest del paese.