Le elezioni generali sono previste nel 2010
Il presidente Bozizé ha sciolto l’esecutivo e ridato l’incarico allo stesso premier per la formazione di un governo di unità nazionale, come previsto dagli accordi stretti a Bangui nel dicembre scorso.

Il presidente della Repubblica centrafricana Francois Bozize ha nuovamente rinominato come primo ministro Faustin-Archange Touadéra, 51 anni, all’indomani della dissoluzione del suo governo formato nel gennaio 2008.
Ora il premier ha 8 giorni di tempo per nominare la nuova squadra di governo. Faustin-Archange Touadéra, ex rettore dell’Università di Bangui, era stato nominato Primo ministro il 22 gennaio 2008, sei giorni dopo aveva annunciato la sua squadra di governo.

Quella stessa squadra è stata dissolta domenica per formare un governo di unità nazionale, come previsto dal forum sulla pace il “Dialogo politico inclusivo” che si sono tenuti a Bangui, capitale del paese, nel dicembre scorso. Al forum hanno partecipato forze di governo e dell’opposizione, sindacati, società civile e movimenti ribelli, che hanno firmato un accordo di pace con il governo nel maggio 2008.

Molte le indicazioni contenute nel documento conclusivo: oltre alla richiesta della nomina di un nuovo governo di unità nazionale, anche la formulazione di un piano strategico per la riduzione della povertà, un programma di disarmo dei gruppi ribelli e l’istituzione di una commissione elettorale indipendente. Uno dei principali compiti del nuovo esecutivo ora sarà infatti quello di “riportare la pace e la sicurezza” e traghettare la Repubblica Centrafricana alle elezioni generali previste per il 2010.