Commercio

La Costa d’Avorio e il Ghana, i due maggiori produttori mondiali di cacao, hanno sospeso la vendita fino a nuovo ordine del cacao che sarà raccolto nell’ottobre 2020. Entrambi i paesi stanno cercando di ottenere migliori prezzi di mercato e un incremento del guadagno per i produttori, puntando sul fatto che la maggior parte del raccolto viene venduta molto prima dell’inizio della raccolta.

Lo showdown – descritto da alcuni operatori come “storico” perché vede insieme per la prima volta due grandi produttori fino ad oggi in concorrenza – è un braccio di ferro che prosegue da due giorni nelle trattative in corso ad Accra. Per la prima volta, i produttori ivoriani e ghanesi nel settore del cacao – quasi due terzi della produzione mondiale – stanno unendo le forze per cercare di influenzare i mercati.

L’alleanza mira ad ottenere un prezzo minimo di 2.600 dollari per tonnellata.

Oggi in Costa d’Avorio, dove il cacao rappresenta il 10% del Pil, il prezzo fissato dallo stato è di 750 franchi CFA (circa 1,3 dollari) per chilo quest’anno, ma non è rispettato. (Radio France International)