Rd Congo / Salute

Il primo vaccino al mondo in grado di prevenire il contagio del virus Ebola è stato approvato martedì dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), secondo cui ci sono prove sufficienti che ne dimostrano sicurezza ed efficacia.

Il farmaco, chiamato Ervebo e prodotto dall’azienda farmaceutica statunitense Merck, è stato finora utilizzato in via sperimentale per combattere l’estendersi dell’epidemia in corso da oltre 15 mesi nell’est della Repubblica democratica del Congo. Il vaccino era entrato in fase di sperimentazione in seguito alla terribile epidemia che colpì l’Africa occidentale tra il 2013 e il 2015.

La sua approvazione ne accelererà l’accesso e l’utilizzo nei paesi più esposti a Ebola.
L’annuncio segue la decisione della Commissione europea di autorizzarne la commercializzazione.

Dall’inizio dell’epidemia nella Rd Congo – che ha ucciso circa 2.190 persone su oltre 3.290 contagiati – più di 236mila persone sono state vaccinate con Ervebo, tra cui 60mila operatori sanitari.

E’ intanto slittata a metà novembre l’introduzione di un secondo vaccino, ancora sperimentale e sviluppato dall’azienda statunitense Johnson & Johnson. (Africanwes)