Etiopia / Terrorismo

Mercoledí Berhanu Jula, vice capo dell’esercito etiopico ha dichiarato all’agenzia di stampa governativa Ethiopian News Agency che alcuni presunti componenti del gruppo Stato islamico sono stati arrestati nel paese. Ha aggiunto che ci sono prove che abbiano reclutato, fornito training militare e armi ad alcuni etiopici.

Secondo l’ufficiale, alcuni componenti del gruppo sono ancora ricercati. Ha concluso dicendo che da tempo il sedicente Stato islamico sta cercando di aprire basi in Etiopia.

Anche il primo ministro Ahmed Abiy ha detto recentemente che gruppi terroristici stanno cercando di infiltrare il paese. Si riferiva in particolare al gruppo somalo al-Shabaab, ragione che giustifica la presenza di numerose unità dell’esercito a difesa del confine. (Africanews)