Etiopia / Conflitti etnici

La polizia ha trovato una fossa comune con i resti di almeno 200 corpi nella zona di confine tra le regioni oromo e somala, dove nei mesi scorsi si sono avuti pesanti scontri etnici, iniziati un anno fa. Ne dà notizia l’emittente paragovernativa etiopica FANA. Lo scorso agosto, per la gravità della situazione, il governo centrale aveva deciso di rimuovere il presidente della regione somala, Mohamoud Omar, conosciuto come Abdi Illey, che si trova ora in carcere.

La scoperta è dovuta ad un’investigazione, ordinata dal tribunale, per accertare eventuali abusi  della milizia locale Liyu, fedele all’ex governatore.

Scontri etnici sono ora in corso tra amhara e tigrini, nel nord del paese. Gli amhara rivendicano terreni sul confine, assegnati allo stato del Tigray. I disordini degli ultimi giorni, nei villaggi di Metema e Shinfa, hanno provocato almeno 4 morti e la fuga di centinaia di persone che hanno passato il confine con il Sudan. (News 24 / Ethiopia Observer)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati