Gibuti / Cina

Nello scorso fine settimana il presidente di Gibuti, Ismail Omar Guelleh, in visita di stato a Pechino, ha incontrato il presidente cinese Xi Jinping che ha sottolineato la volontà cinese di continuare a sostenere lo sviluppo economico e sociale dello strategico paese del Corno d’Africa con importanti investimenti.

Gibuti sarà infatti uno dei più importanti nodi della nuova “via della seta”, il faraonico progetto con cui la Cina intende facilitare il commercio nel mondo, espandendo contemporaneamente la sua influenza economica, diplomatica e politica. Nell’incontro, Gibuti ha anche ricevuto assicurazioni sulla realizzazione dei progetti concordati nel recente Forum sulla cooperazione tra la Cina e l’Africa. 

Il meeting si è concluso con la firma di documenti che impegnano i due paesi ad una collaborazione reciproca.

La Cina ha una importante influenza anche militare a Gibuti, sottolineata dalla presenza dell’unica base dell’esercito cinese all’estero, non troppo lontano dalla base militare americana di Camp Lemonnier. Il crescere delle tensioni tra i due paesi, hanno determinato anche il crescere delle preoccupazioni americane per la ragguardevole presenza cinese nell’area. (All Africa)