Rd Congo

Nella Repubblica democratica del Congo un tribunale della città orientale di Bukavu ha condannato l’ergastolo ieri uno dei più famosi signori della guerra del paese, colpevole di crimini contro l’umanità.

Frédéric Masudi Alimasi, alias Kokodiko, leader della milizia Raïa Mutomboki (“cittadini arrabbiati” in Swahili), attiva nella vasta regione orientale, era stato catturato lo scorso aprile nel Sud Kivu dopo essere stato ferito in uno scontro a fuoco con l’esercito. Insieme a due suoi uomini è ritenuto responsabile di omicidio, tortura, sparizioni forzate, violenza sessuale e schiavitù, commessi l’anno scorso. Gli investigatori delle Nazioni Unite affermano che le sue forze furono responsabili del rapimento e del ripetuto stupro di gruppo di almeno 17 donne in una grotta nel settembre 2018.

Il tribunale ha anche ritenuto il governo del Congo responsabile della mancata protezione delle oltre 300 vittime, ordinandogli di pagare un risarcimento e le spese mediche.

Raïa Mutomboki (nella foto alcuni membri) è stata costituita nel 2005 per combattere i gruppi armati hutu rwandesi attivi nel settore orientale ed è diventata una delle più potenti milizie attive nell’area, ricca di minerali preziosi, al confine con Rwanda, Uganda e Burundi. (Voice of America)