Sudan

Il Consiglio per la pace e la sicurezza dell’Unione africana (Aupsc) ha concesso altri 60 giorni alla giunta militare al potere a Khartoum dopo la deposizione del presidente Omar al-Bashir per il trasferimento dei poteri ad un governo civile. Ha però espresso il suo vivo rammarico perché il primo termine, che scadeva il 30 aprile, è stato ignorato dai militari.

Ha inoltre ribadito che un periodo di transizione guidato dalla giunta militare sarebbe totalmente inaccettabile perché contrario “alla volontà e alle legittime aspirazioni del popolo sudanese per processi ed istituzioni democratiche, così come per il rispetto dei diritti umani e della libertà”.

In questi giorni sono in corso faticose mediazioni tra la giunta e i rappresentanti delle forze firmatarie della Dichiarazione per la libertà e il cambiamento (opposizioni e società civile) che hanno espresso molti dubbi sulla reale volontà dei militari di trasferire i propri poteri ai civili. (Al Jazeera)

Copyright 2021 © Nigrizia - Tutti i diritti sono riservati