Etiopia / Gibuti

Secondo informazioni riprese da Capital Ethiopia una rivista specializzata in economia e affari, il governo etiopico ha deciso di ricostruire la marina e di basarla a Gibuti, mentre il comando rimarrebbe nel paese, e precisamente a Bahir Dar, capoluogo della regione Amhara.

Gli uffici provvisori del nuovo corpo militare si trovano ad Addis Abeba, in un posto diverso da quello del ministero della Difesa. Incaricato del progetto, annunciato dal primo ministro Abiy Ahmed dopo la sua elezione, il generale di brigata Kindu Gezu, nel ruolo di comandate della Forza navale.

La decisione di basare la marina militare a Gibuti – erano stati presi in considerazione anche l’Eritrea e il Sudan – sarebbe stata presa nelle scorse settimane. Abiy Ahmed ne avrebbe parlato durante un incontro con il presidente gibutiano Ismail Omar Guelleh (insieme nella foto) avvenuto nella terza settimana di ottobre.

Non è ancora chiaro dove sorgerà la base navale. Nel 2018 una delegazione aveva visitato Obock, una piccola località al nord del golfo di Tadjoura, in posizione strategica sullo stretto del Bab el Mandeb, ma non ci sono per ora indiscrezioni sulla scelta definitiva.

La marina militare etiopica era stata smantellata nel 1991, quando l’Eritrea era diventata indipendente. Fino ad ora il paese aveva solo alcune navi commerciali condotte da ex personale delle forze navali. (horseedmedia.net)