Unione Europea / Marocco / Sahara Occidentale

Lo scorso 12 febbraio il parlamento europeo ha approvato in via definitiva il nuovo, controverso accordo sulla pesca tra Unione europea (Ue) e Marocco, rinegoziato dopo il rigetto del precedente da parte della giustizia europea, per il fatto che escludeva il Sahara occidentale.

L’accordo è stato votato a larga maggioranza (415 voti a favore, 189 contrari), dopo il respingimento di una risoluzione dei deputati Verdi e socialdemocratici che chiedeva di presentare il nuovo testo alla valutazione della Corte di giustizia dell’Ue.

L’intesa – che pone il territorio sahrawi sotto controllo marocchino aggirando una sentenza della Corte di giustizia dell’Ue – consente alle navi di 11 stati membri che pescano specie pelagiche e demersali, di accedere alla “zona di pesca marocchina” in cambio di un contributo economico. Oltre il 90% delle catture della flotta europea nell’ambito dell’accordo di pesca, si trova nelle acque antistanti il territorio conteso del Sahara occidentale. (Jeuneafrique)