Il richiamo dell'ex madrepatria

L’approdo, mercoledì 13 novembre, nel porto di Boma sul fiume Congo, della nave militare belga Godetia ha segnato la ripresa della cooperazione militare tra la Repubblica democratica del Congo e il Belgio (ex potenza colonia nel paese dell’Africa centrale).

Ad accogliere Godetia, nave di sostegno logistico della Marina belga, il nuovo ambasciatore del Belgio in Rd Congo, Jo Indekeu, e il comandante del 14° gruppo della Forza navale congolese, l’ammiraglio Ileba Panzu. La cooperazione militare era interrotta dal 2017, quando a Kinshasa governava il presidente Kabila. Dal 2019 governa, dopo elezioni farsa che hanno chiuso la porta ad ogni cambiamento politico, Félix Tshisekedi.

L’ambasciata del Belgio, in un comunicato, ha fatto sapere che in questo quadro di collaborazione due ufficiali della marina congolese nei prossimi giorni saliranno a bordo della Godetia per effettuare una stage in mare di circa una settimana.

Godetia, nave della marina militare belga, oggi in Rd Congo.