Tanzania

Per risparmiare e salvaguardare l’ambiente, il parlamento della Tanzania ha eliminato quasi totalmente l’utilizzo di carta, al posto della quale ha introdotto i tablet.

Nel presentare alla stampa l’iniziativa, lunedì, il segretario del parlamento Stephen Kagaigai, ha precisato che grazie a questa iniziativa il consumo di carta passerà da 500 fogli al giorno a circa una decina.

La Tanzania, che ha investito circa 390mila euro per acquistare 450 apparecchi elettronici, è solo l’ultimo paese africano a utilizzare le nuove tecnologie con l’obiettivo dichiarato di ridurre spese e inquinamento. I parlamentari del vicino Kenya hanno ricevuto i loro tablet ad aprile di quest’anno, gli omologhi ugandesi nel 2013. (Dire)