Causa maltempo

Venerdì la guardia costiera kenyana ha fermato un centinaio di pescatori tanzaniani arrivati sulle spiagge della contea di Kilifi a bordo di 23 pescherecci. Alcuni di loro erano senza documenti di identificazione e sono stati presi in carico dalla polizia per accertamenti.

Secondo la ricostruzione dei pescatori, parecchi provenienti da Pemba, il tempo è peggiorato improvvisamente mentre stavano pescando davanti alle coste della Tanzania. Il vento forte li ha spinti in acque territoriali kenyane e la foschia ha loro impedito di rendersi conto di dove fossero veramente. Per questo sono scesi a terra nel primo approdo raggiungibile, che era in territorio kenyano.

Nelle scorse settimane in effetti le condizioni metereologiche sulla costa del Kenya sono state proibitive, rendendo problematiche perfino le operazioni di carico e scarico nel porto di Mombasa. Le forti piogge hanno provocato inondazioni e l’interruzione di alcune strade.

Incidenti simili sulla costa dell’Oceano Indiano e sulle acque interne del lago Vittoria sono piuttosto frequenti, e sono all’origine di tensione fra i due paesi