Tunisia: nel 2023 intercettati 70mila migranti - Nigrizia
Migrazioni Nazioni Unite Politica e Società Tunisia
Subsahariani, ma anche tunisini, che tentavano di raggiungere l’Italia
Tunisia: nel 2023 intercettati 70mila migranti
11 Dicembre 2023
Articolo di Redazione
Tempo di lettura 1 minuti
(Le Temps)
Migranti subsahariani a Sfax

La Tunisia del presidente Kais Saied ha dato i numeri sui migranti intercettati nel 2023 mentre tentavano di attraversare il Mediterraneo per arrivare in Italia.

Sono 70mila i migranti bloccati quest’anno, cioè più del doppio dei 31mila fermati nel 2022. La guardia nazionale ha specificato che il 77,5% provenivano dall’Africa subsahariana, mentre il 22,5% erano tunisini, perlopiù in fuga da una situazione economica precaria.

La maggior parte delle intercettazioni è avvenuta sul litorale di Sfax che dista 150 km dall’isola di Lampedusa.

Kais Saied ha da tempo avviato una campagna anti-migranti. La scorsa estate centinaia di migranti subsahariani sono stati fermati dalla polizia a Sfax e condotti in zone desertiche alle frontiere con Libia e Algeria.

L’ONU ha condannato queste espulsioni, ma le autorità tunisine hanno respinto ogni addebito. E le espulsioni collettive verso Libia e Algeria continuano.

Copyright © Nigrizia - Per la riproduzione integrale o parziale di questo articolo contattare previamente la redazione: redazione@nigrizia.it
NIGRIZIA FEBBRAIO 2024
Leggi la rivista