Armi, Conflitti e Terrorismo Guinea Mali Politica e Società
Riunione straordinaria a New York
Cedeao: Guinea e Mali sotto esame
22 Settembre 2022
Articolo di Redazione
Tempo di lettura 2 minuti
(Cedeao)
Umaro Sissoco Embalo presidente della Comunità economica dell'Africa occidentale

Si discute di Guinea e di Mali a New York, in margine ai lavori della 77ª Assemblea generale delle Nazioni Unite. Nel tardo pomeriggio infatti è stato convocato un incontro straordinario della Comunità economica dell’Africa occidentale (Cedeao).

Lo ha voluto il presidente di turno della Cedeao e presidente della Guinea-Bissau, Umaro Sissoco Embalo, perché sia valutata la situazione dei due paesi, entrambi guidati da giunte militari – il Mali dall’agosto 2020, la Guinea dal settembre 2021 – che hanno defenestrato presidenti e parlamenti eletti, ed entrambi sotto osservazione da parte dell’organizzazione regionale.

Sullo stato dell’arte in Guinea riferirà, in quanto mediatore della Cedeao, l’ex presidente del Benin Thomas Boni Yayi. Il punto dolente è la durata della transizione in Guinea. Per il presidente Embalo, il periodo di 24 mesi, stabilito nel dialogo con la Cedeao, non è negoziabile, mentre la giunta guidata dal colonnello Mamady Doumbouya sembra più propensa a 36 mesi. Potrebbero essere decise altre pesanti sanzioni.

Riguardo al Mali, che lo scorso luglio è stato sollevato da pesanti sanzioni economiche, verrà esaminata l’applicazione del cronogramma della transizione che dovrebbe portare al voto entro il 2024. Sul tavolo anche la spinosa questione dei 46 soldati della Costa d’Avorio. detenuti in Mali dal 10 luglio con l’accusa di essere mercenari.

Copyright © Nigrizia - Per la riproduzione integrale o parziale di questo articolo contattare previamente la redazione: redazione@nigrizia.it
NIGRIZIA OTTOBRE 2022
Abbonati